IL CICLO CIRCADIANO

La Medicina Tradizionale Cinese ritiene che per ogni organo del corpo ci siano determinate ore del giorno in cui si verifica un picco massimo nella sua funzionalità. L’ora di punta di un organo è quella in cui il Qi, cioè l’energia vitale, fluisce attraverso il meridiano legato a quel particolare organo.

L’energia vitale raggiunge un suo apice di flusso attraverso ogni meridiano collegato ad un organo specifico, della durata di due ore circa, nell’arco dell’intera giornata. Il quelle due ore, quello specifico meridiano, esercita il suo dominio sul corpo, tanto sulla parte fisica quanto su quella emotiva.

Il momento dell’Intestino crasso, tra le 5.00 e le 7.00 del mattino, è responsabile della funzionalità intestinale. Le emozioni legata a questo organo sono il “sentirsi bloccati” che si manifesta con stitichezza.

Tra le 7.00 e le 9.00 è lo stomaco interessato nella sua funzione digestiva. Ottimo momento per la prima colazione! Allo stomaco è legata l’emozione preoccupazione.

Tra le 9.00 e le 11.00 la milza lavora nella sua funzione digestiva, con lo stomaco. A quest’organo si legano preoccupazione, ansia e stress.

Tra le 11.00 e le 13.00 il primato spetta al cuore che se gioioso, entusiasto, felice è più potente; in presenza, invece, di emozioni opposte, possono verificarsi cali energetici con rispettivi blocchi. Il cuore ha un’avversione al calore, infatti, in molti paesi caldi del Mediterraneo è prevista una siesta in queste ore.

Tra le 13.00 e le 15.00 l’intestino tenue raggiunge il suo picco: è il momento di pranzare! L’emozione collegata è la gioia.

Tra le 15.00 e le 17.00 la vescica, organo della paura, è al vertice della sua attività.

I cibi salati rafforzano la vescica, infatti gli orientali, a quest’ora, consumano una tazza mista di miso salato.

Tra le 17.00 e le 19.00 è il momento dei reni, i più legati alla paura. Meglio evitare in queste ore i film horror che andrebbero ad indebolire il rene. I reni sono altresì collegati con la forza di volontà, la sicurezza, il senso di distacco e isolamento. E’ rafforzato anche il rene da cibi salati.

Tra le 19.00 e le 21.00 il pericardio, membrana che avvolge il cuore e molto associato alla gioia. Questo momento è collegato alla buona circolazione e alla funzione riproduttiva al vertice.

Tra le 21.00 e le 23.00 ha il picco massimo il Triplice Riscaldatore, legato alla gioia.

Tra le 23.00 e l’ 1.00 l’obiettivo è sulla cistifellea: legata al coraggio  e al saggio utilizzo della capacità di giudizio. Segnali legati alla cistifellea possono essere la timidezza e la difficoltà a prendere decisioni.

Tra l’1.00 e le 3.00 è il momento del fegato, importante nella depurazione delle tossine dal corpo e secondo la MTC disintossica anche le nostre emozioni! L’emozione maggiormente legata al fegato è la rabbia insieme a frustrazione, amarezza e risentimento.

Tra le 3.00 e le 5.00 è il momento ideale per ricaricare i polmoni  che governano la voce, il sistema respiratorio, il sudore e la salute della pelle. Se in queste ore si è svegli predominano angoscia e tristezza. Anche sentimenti correlati al dolore e al distacco possono tenerci svegli in queste ore!

7 pensieri su “IL CICLO CIRCADIANO

  1. Pingback: voiceover fiverr
  2. Pingback: Wigs

I commenti sono chiusi.