RIMEDI PER IL PRURITO DELLA PELLE

Il prurito è dato dalla stimolazione fisica e chimica dei recettori nervosi situati sotto la cute. Le cause possono attribuirsi a cibi che mangiamo scatenanti orticaria e prurito sulla pelle e sul cuoio capelluto, bruciori e rossori fastidiosi. Anche le reazioni al caldo, al freddo, all’esposizione al sole possono provocare reazioni simili.

Noci, crostacei, frutti di mare, fragole, pomodori, insaccati, cioccolato, alcool, albume d’uovo, frutta secca e formaggi possono scatenare fenomeni di rossore, orticaria e prurito diffuso. Non dimentichiamo, poi, coloranti, solfiti, nitriti presenti in cibi in scatola e nei vini. Anche coloranti usati per dare colore a ghiaccioli, bibite, canditi sono dannosi.

Come rimediare senza ricorrere a farmaci di sintesi?

RIBES NERO: è un cortisonico naturale da assumere come gemmoderivato nella dose di 30 gocce per 2 volte al dì, fino al miglioramento.

PLANTAGO MAJOR: piantaggine con buon effetto antistaminico utile contro l’orticaria. Si consigliano 60/80 gocce di tintura madre diluite in poca acqua da assumere una volta al dì, lontano dai pasti.

ORTICA: prendere una o due tazze di infuso di foglie di ortica preparato lasciando un cucchiaio di foglie secche in mezzo  litro di acqua calda per 10 minuti.

LIQUIRIZIA: ha proprietà antinfiammatorie e antiallergiche e ha un’azione simile al cortisolo. Assumere 30/40 gocce di tintura madre per tre volte al dì oppure preparare un decotto con un cucchiaino di radice secca in mezzo litro d’acqua e lasciarlo bollire almeno 5 minuti prima di filtrare e bere. Evitare se si soffre di ipertensione.

OLIO DI SANDALO: ha un effetto calmante. Se spalmato sulla zona interessata apporta sollievo. Non applicare l’olio essenziale puro direttamente sulla pelle. E’ bene diluirlo prima in un olio neutro, nel rapporto di tre gocce di essenza per un cucchiaio di olio.

GEL d’ALOE VERA: ha azione emolliente, antinfiammatoria e idratante, infatti allevia il prurito e previene anche l’orticaria generata da agenti atmosferici.

BICARBONATO di SODIO: un bagno nella vasca riempita con qualche cucchiaio di bicarbonato di sodio dà sollievo al prurito.

IMPACCHI FREDDI: in caso di prurito e rossore applicare sulla parte un panno umido o un impacco freddo.

Se il prurito è dato dalla pelle secca è bene evitare di lavarla troppo spesso e occorre tenerla sempre idratata. Usare olio di jojoba, di avocado, burro di karité.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *