IPOFISI : a cosa serve?

L’ipofisi, detta anche ghiandola pituitaria, regola tutte le altre ghiandole. Produce diversi ormoni, tra cui quello antidiuretico, responsabile della ritenzione di liquidi nell’organismo, l’ormone TSH che regola la tiroide, l’ormone gonadotropo che regola la maturazione del follicolo ovarico e il funzionamento dei testicoli, l’ACTH che regola il funzionamento della corteccia surrenale e la prolattina che stimola le ghiandole mammarie nella produzione del latte.

L’ipofisi è collegata al cervello e svolge un ruolo importante all’interno del sistema nervoso; inoltre, capta l’ossigeno e la forza vitale, il prana, contenuti nell’aria che respiriamo e li ridistribuisce a tutte le cellule del corpo.

Il centro frontale è in relazione diretta con il centro cardiaco e il plesso solare; pertanto più acquietiamo il centro frontale attraverso respirazioni profonde o con la meditazione, più si armonizza il centro cardiaco e si calma il sistema nervoso.

L’ipofisi rappresenta l’equilibrio e la capacità di padroneggiare le situazioni della nostra vita. Quando perdiamo tale padronanza perché la paura prende il sopravvento, non crediamo più in noi e nella vita: questo comporta un disequilibrio nell’organismo  che l’ipofisi compensa favorendo l’aumento o la diminuzione degli ormoni di cui è responsabile. Anche alcuni  famaci possono causare scompensi ipofisari.

 

54 pensieri su “IPOFISI : a cosa serve?

  1. Normally I do not read article on blogs, but I would like to say that this
    write-up very compelled me to take a look at and do so!

    Your writing taste has been amazed me. Thanks, quite great post.

  2. Hello, i feel that i saw you visited my blog so i got here to go back the desire?.I am attempting to to find
    issues to enhance my web site!I guess its ok to make use of some of your ideas!!

  3. I do trust all the ideas you’ve introduced on your
    post. They’re very convincing and can certainly work.
    Nonetheless, the posts are very quick for novices. Could
    you please extend them a little from subsequent time?

    Thanks for the post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *