LA SCIENZA DELL’IMPOSSIBILE

Il potere del cervello va oltre quello semplicemente meccanicistico.

Ogni volta che si osserva qualcosa, la si sta in qualche modo creando o fortemente influenzando. L’osservatore influenza la realtà in modo tangibile.

Siamo tutti interconnessi con tutto essendo immersi nello stesso campo elettromagnetico.

Ogni pensiero, scelta o decisone provocherà a cascata un cambiamento su vari livelli che vanno al di là di quello puramente razionale in tutto ciò che ci circonda.

La realtà che ci circonda risponde anche a livello non locale.

Un pensiero è la cosa più potente che si ha a disposizione; ogni volta che pensi qualcosa è come se programmassi un evento futuro.

Il pensiero, a livello meccanicistico, si trasforma in uno stato, una decisione, in un’azione e infine in un risultato.

A livello quantico provoca un’emozione che attiverà una serie di frequenze nel campo elettromagnetico generando un collasso d’onda.

Ci sarà un evento che confermerà quel pensiero.

Più si è allineati alla vita e più si darà vita a quelli che Jung e Pauli chiamavano coincidenze significative ed eventi sincronici.

Tutto ha un senso nella vita: i puntini della vita li colleghi tra loro solo quando sono passati.

Se il potere di un frequenza è capace di creare il DNA dal nulla, cosa possono produrre le nostre frequenze, le frequenze dei nostri pensieri nella vita nostra?

 

” Il potere del cervello quantico ” di Pentimalli e Marshall