LE ORECCHIE…alla scoperta di qualcosa di nuovo!

L’orecchio è formato da tre zone distinte: il padiglione nella parte superiore che corrisponde alla zona dell’attività della mente e dello spirito, la conca, parte centrale che corrisponde alla sfera affettiva, al mondo interiore, all’anima e il lobo, che è la parte inferiore e rappresenta la zona delle tendenze materiali e degli istinti. Se le tre parti sono in equilibrio, ci sarà equilibrio anche tra i tre aspetti del carattere della persona, ma se una zona prevale come dimensione sulle altre due, la persona presenterà una dominante affettiva, mentale o istintiva.

Il padiglione è formato da elice e antelice; per la medicina orientale il primo rappresenta l’apparato circolatorio, il secondo il sistema nervoso.

La conca larga rivela una persona molto intelligente, con vaste conoscenze e larghezza di vedute, che impara velocemente e aperta a nuove idee. Energica, generosa e con attitudini musicali. Se la conca è stretta significa che affettivamente tende a chiudersi, piuttosto vendicativa, con ristrettezza di vedute e piena di pregiudizi. Per vedere empiricamente se la conca è larga o stretta basta infilarci dentro la punta di un dito: è grande se il dito entra senza difficoltà!

Il lobo, la parte più mobile e carnosa può variare di dimensioni e aspetto: può essere esageratamente larga e pesante oppure piccola e fragile, addirittura  quasi assente.

Lobi grandi: vitalità, molta energia e longevità. Persona comprensiva e flessibile a livello mentale e comportamentale. Nella donna il lobo ben sviluppato e nettamente separato dalla pelle del viso è indice di organi riproduttori sani e forti. Se sono troppo grandi, quasi pesanti, la persona si sente appesantita nei pensieri, nei sentimenti e nel modo di agire.

Lobi piccoli: poca vitalità, debolezza, irritabilità e difficoltà a concretizzare, mancanza di un pensiero armonioso. Poca forza fisica, poca energia e poco coraggio. Prevale l’attività spirituale sull’interesse per la famiglia e per l’accumulo di beni materiali.

Lobi che paiono assenti o molto attaccati alla testa: hanno una visione molto ristretta della realtà. Di solito esercitano professioni tecniche;  sono contabili, programmatori di computer che preferiscono lavorare da soli. Tendono ad essere egoisti, ambiziosi ed emotivamente instabili.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *