TOSSE…cosa significa?

La tosse è un’azione riflessa o volontaria che serve a liberare le vie respiratorie. Si parla di tosse secca quando non presenta né muco, né espettorazioni. La tosse è spesso legata alle critiche. Durante le conferenze, quando l’oratore interessa l’uditorio le persone che tossiscono sono rare, ma quando la gente non è d’accordo con lui o lo trova noioso, tossisce. Chi tossisce durante una conferenza spesso non è consapevole che sta in realtà esprimendo una critica.

Un altro esempio sono le persone che iniziavano a tossire quando al ristorante un vicino di tavolo  si accendeva la sigaretta! Accadeva spesso che dicessero:” Sono allergico alle sigarette!” e in realtà avrebbero potuto  dire: “Detesto l’odore del fumo mentre mangio!” Quella che viene definita come un’allergia e che si manifesta attraverso la tosse è molto spesso qualcosa che non si accetta o che si rifiuta. Si può ad esempio dire:” Sono allergico alla polvere” ma la frase in realtà sottintende :” Mi fa schifo la sporcizia e dunque critico i posti poco puliti”.

In caso di tosse secca spontanea la domanda da porsi è se si critica qualcosa in un determinato momento.

In caso di tosse secca ripetuta con sensazione di soffocamento occorre chiedersi se ci si critica perchè non ci si attiene alle regole prefissate. Ci si soffoca forse nel voler essere perfetti?

In presenza di tosse ricorrente con muco ci si chiede se c’è una una situazione che crea confusione e che porta a non sapere più cosa dover fare. Occorre domandarsi perchè si ha bisogno di riposare e lo si nega a se stessi perchè si crede di dover assolutamente portare a termine ciò che si è iniziato.

In presenza di tosse con espettorazioni occorre chiedersi se si è vissuto una situazione che ha provocato collera verso il comportamento di un famigliare, in ambiente scolastico o sul posto di lavoro. Infatti, si tratta dell’infiammazione alla mucosa dei bronchi ed è, appunto, collegata ad un atteggiamento critico nei confronti di una persona o di un ambiente.