COME TRATTARE LA PELLE IN INVERNO

La pelle secca è un fastidioso inestetismo che, spesso, si ripresenta durante la stagione fredda. In inverno le temperature fredde mettono a dura prova la parte più esterna della pelle; nonostante i trattamenti in commercio per questo motivo siano molti, non tutti sono in grado di risolvere questo problema in modo efficace.

La barriera idrolipidica è un mantello, una sorta di pellicola che riveste la superficie cutanea composta da una componente idrofila e da una frazione liposolubile, per il 95% del suo totale. Il ruolo di questa barriera è vasto e suo  compito è trattenere l’acqua ai giusti livelli evitando che la pelle si secchi. Nessun cosmetico può fornire acqua alla pelle, essendo questa impermeabile ad essa. Quando la barriera idrolipidica è carente di lipidi alcune pelli perdono tanta acqua, nonostante l’organismo sia ben idratato. Questi lipidi necessari sono ricavati da alimenti, come l’olio extravergine di oliva e anche da cosmetici in grado di fornirli.

Cosmetici, invece, inopportuni tendono ad alterare la barriera idrolipidica asportandone i lipidi senza che poi vengano ricostituiti. Così si disidrata la pelle! Quando questa è disidratata non bisogna applicare creme ricche di siliconi. E’ invece consigliabile il latte detergente che ha una funzione sebo-restitutiva. Olio di mandorle, olio extravergine di oliva, acido linoleico e linolenico sono sostanze funzionali in grado di arricchire la naturale barriera idrolipidica durante la detersione, evitando che venga, nel tempo, privata di lipidi.

La scelta, pertanto, di fitocosmetici ricchi di piante officinali e oli vegetali dalle caratteristiche lipo-affini e dermopurificanti, si tradurrà in una pelle perfettamente idratata e libera di compiere le sue naturali funzioni.

Particolare attenzione va posta  alle mani il cui dorso è povero di ghiandole sebacee, mentre i palmi ne sono addirittura privi. Dato che vengono spesso lavate si consiglia di salvaguardarne la già sottile barriera idrolipidica, applicando fitocosmetici ricchi in  vitamine, acidi grassi essenziali e piante officinali.

 

3.910 pensieri su “COME TRATTARE LA PELLE IN INVERNO

  1. I think this is among the most significant information for me. And i’m glad reading your article. But want to remark on some general things, The site style is ideal, the articles is really great : D. Good job, cheers

  2. Hello! I know this is kinda off topic nevertheless I’d figured I’d ask.

    Would you be interested in trading links or maybe guest authoring a blog post or vice-versa?
    My website covers a lot of the same topics as yours and I feel
    we could greatly benefit from each other.
    If you are interested feel free to shoot me an email.
    I look forward to hearing from you! Awesome blog by
    the way!

  3. I know this if off topic but I’m looking into starting my own weblog
    and was curious what all is needed to get setup? I’m assuming having a blog like yours would cost a pretty penny?
    I’m not very internet smart so I’m not 100% positive. Any suggestions or advice would be greatly appreciated.
    Many thanks

  4. First off I want to say superb blog! I had a quick question in which I’d like to ask if you don’t mind.
    I was curious to find out how you center yourself and clear your
    thoughts prior to writing. I have had trouble clearing my mind in getting my thoughts
    out. I truly do enjoy writing but it just seems like the first 10
    to 15 minutes are generally wasted just trying to figure out how to begin. Any recommendations or tips?

    Thank you!

  5. Usually it’s a somewhat older version like Lollipop (Android 5) or Marshmallow
    (Android 6). But, if you recognize how to use your tablet computer or
    mobile phone, you can usually run most (otherwise all) of those
    applications on an Android TV box.

  6. I like the valuable info you provide on your articles.
    I’ll bookmark your blog and test once more right
    here regularly. I am quite sure I will learn lots of new stuff right here!
    Best of luck for the following!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *