I 12 MERIDIANI

Il passaggio energetico lungo i dodici meridiani parte da quello del Polmone e continua su quello dell’Intestino Crasso, dello Stomaco, Milza, Cuore, Intestino Tenue, Vescica Urinaria, Reni, Maestro del Cuore, Triplice Riscaldatore, Cistifellea e Fegato.

I meridiani di Polmoni e Intestino Crasso controllano l’interscambio di energia con l’esterno e l’eliminazione dei rifiuti, il Maestro del Cuore e il Triplice Riscaldatore controllano la circolazione sanguigna ed il sistema linfatico. Sono quattro meridiani in rapporto con l’ectoderma e interagiscono con la parte esterna.

Milza e Stomaco sono associati con ingestione e digestione, Fegato e Cistifellea controllano immagazzinamento e distribuzione dell’energia e degli alimenti nutritivi per tutto il corpo. Questi quattro meridiani sono associati al mesoderma, sono appoggio funzionale e strutturale del fisico interiore ed esteriore e funzionano in connessione con il movimento fisico.

Cuore e Intestino Tenue sono responsabili dell’integrazione e conversione dell’energia, Reni e Vescica somministrano vitalità e purificano i liquidi del corpo. Questi quattro meridiani sono in rapporto con l’endoderma e coordinano la funzione dei diversi organi.

I meridiani sono pertanto delle linee energetiche che permettono  il fluire dell’energia e il  somministrare vitalità dinamica, per mantenere la salute delle cellule e degli organi attraverso i quali corrono essi  stessi. Lo sviluppo degli organi e la loro differenziazione anatomica e funzionale è la manifestazione fisica della differenza di qualità vibratoria e della quantità energetica esistente nei meridiani che percorrono i diversi organi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *