LO SVILUPPO DEI POLI MAGGIORI

L’origine dei due poli principali del corpo proviene dalla polarità dello spermatozoo e dell’ovulo; il primo ha una natura positiva maschile, il secondo ha una polarità negativa femminile. L’ovulo fecondato, zigote, mantiene il polo positivo e negativo separati e la forza tra essi è la base dinamica della moltiplicazione cellulare e dello sviluppo embrionale. Dopo la nascita e durante lo sviluppo del bimbo, i due poli saranno nutriti con energia di entrambi i genitori. La natura ciclica dello sviluppo dei poli fa in modo che ogni tre anni un polo sia al massimo del suo contenuto di energia e determinerà il carattere del comportamento del bambino. L’amore dato ai bimbi in questa fase di sviluppo è importante perché nutre in modo equilibrato i due poli principali che resteranno in equilibrio fino ad età matura, il che determinerà il comportamento base dell’adulto sia a livello di autorealizzazione che nei rapporti intimo-affettivi o nel rapporto sessuale. Il padre somministra affetto e amore sotto forma di energia con polarità maschile, mentre la madre fornisce energia con polarità femminile.

Una squilibrata somministrazione di energia genitoriale durante lo sviluppo dei figli sarebbe causa di perturbazione nel comportamento sessuale del figlio, caratterizzato dalla perenne ricerca dell’equilibrio naturale, necessario per sincronizzare i due poli con l’energia terrestre e consentire l’allineamento tra intenzione e missione personale da svolgere in questa vita. Lo squilibrio può essere dato da mancanza o eccesso di energia.

La direzione del flusso energetico determina la natura fisiologica del funzionamento sessuale, cioè nell’uomo va dal suo polo sud positivo verso il polo sud negativo ricettivo della donna e da esso verso il suo polo nord positivo  nel torace e da lì verso il polo nord negativo del torace dell’uomo.

La donna che ama dà amore dal suo petto e riceve amore sessuale nei genitali, invece, l’uomo che ama riceve amore nel suo petto e dà amore sessuale. La finalità di tale processo è arrivare ad un equilibrio energetico polare per poter funzionare in modo sano in tutti gli aspetti della vita e sentirsi spiritualmente realizzati.

da ” Settimi Senso” del Dott. Nader Butto

 

 

Un pensiero su “LO SVILUPPO DEI POLI MAGGIORI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *