MERIDIANO della CISTIFELLEA

E’ associato dal punto di vista polare con il fegato. Ha un flusso di direzione ascendente. La sua funzione è immagazzinare la bile e liberarla quando serve per portare alla digestione completa del cibo. Controlla a livello energetico anche la quantità e l’equilibrio degli enzimi digestivi, paragonabili al fuoco necessario per la combustione degli alimenti.

Mentalmente si dimostra con la capacità di decidere e reagire. Secondo la MTC il fegato è collegato con la capacità di programmare e la cistifellea con la capacità di mettere in atto quanto programmato. Il blocco di questo meridiano porta timori e paure dettati dall’incapacità di reagire.

Il comportamento della persona, pertanto, corrisponde allo stato energetico di questo meridiano: quando è bloccato e l’energia è eccessiva, la persona si preoccupa per i piccoli dettagli ed è nervosa, quando manca di energia è incapace di decidere e perde la sua forza di volontà.

Fisicamente l’eccesso di energia porta a secrezione della bile sproporzionata e di succhi digestivi , causando diarrea, iperacidità. mal di testa e altri disturbi.

La mancanza di energia si manifesta con stanchezza agli occhi, secrezione insufficiente della bile e dei succhi digestivi con conseguente stitichezza e tendenza anemica, feci di colore chiaro e dilatazione della cistifellea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *