MERIDIANO della MILZA

E’ un meridiano complementare a quello dello Stomaco, con un flusso energetico ascendente: inizia dall’alluce per salire nella parte interna della gamba, passando nella linea mediano-sovrapubica, a lato e poi sopra l’ombelico, sui lati del torace per finire esternamente nella parte superiore laterale del torace e internamente passa all’interno del collo, fino al frenulo della lingua.

Questo meridiano regola il funzionamento del pancreas, compresa quella parte di organi che secernono gli enzimi digestivi: stomaco, cistifellea, intestino tenue e ghiandole salivari. Nella donna è in rapporto con la ghiandola mammaria e le ovaie.

Il meridiano della milza può essere chiuso per un evento che non si riesce ad accettare o comunque un evento molto doloroso e inaspettato; potrebbe essere anche che si stia vivendo l’evento stesso con difficoltà di assimilazione. La tensione fa sì che la persona non mastichi, né digerisca; mentalmente si preoccupa eccessivamente per tutto, è inquieta, talvolta ossessionata ed è incapace di sfogarsi. Inoltre fa poco esercizio fisico. Ha scarsa capacità di ricordare, fatica a concludere un lavoro, eccede nel cibo, è golosa soprattutto di dolci  e questo induce pure uno stato di sonnolenza. La sua salivazione è scarsa e la bocca è appiccicosa; si rileva, inoltre, la mancanza di succhi digestivi che causano anemia.

Il viso ha un colorito marrone scuro, soffre il freddo soprattutto nella parte anteriore delle gambe, la pelle di piedi e mani è rugosa e i talloni presentano fessure. Il corpo è piuttosto grassottello.

422 pensieri su “MERIDIANO della MILZA

  1. Great goods from you, man. I have understand your stuff previous to and you’re just extremely
    great. I actually like what you have acquired here, certainly like what you
    are stating and the way in which you say it. You make it enjoyable and you still take
    care of to keep it smart. I can’t wait to read far more from you.
    This is really a tremendous web site.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *