SECONDO CHAKRA: CHAKRA SACRALE

I tibetani nel loro libro dei morti recitano:” Ricordati della luce chiara, la pura e chiara luce bianca da cui tutto l’Universo proviene, a cui tutto nell’Universo ritorna; la natura originaria della tua mente; lo stato naturale dell’immanifesto. Lasciati andare nella luce chiara, fidati di essa, fonditi con essa. E’ la tua vera natura: è casa”

Il secondo chakra è detto anche Chakra della Croce: situato nella parte bassa dell’addome dove hanno sede gli organi riproduttivi. Associato alle emozioni e alla sessualità, consente a ciascuno di vivere relazioni interpersonali, soprattutto con l’altro  sesso. Se funziona armonicamente è facile vivere con naturalezza i propri sentimenti, come l’amore e l’amicizia, se è bloccato, invece, emergono incapacità da parte  del soggetto, ad esprimere il potenziale creativo e tutte le incertezze derivanti dal vivere un rapporto con l’altro sesso.

La pubertà è il momento in cui questo centro ha bisogno di essere aperto e rivitalizzato; in sanscrito il nome di questo chakra significa dimora. Il piacere e i sensi dono essenziali per la salute del corpo, per il ringiovanimento dello spirito e per l’apertura ai rapporti interpersonali. Reprimere emozioni e sessualità richiede energia, liberarle, invece, allenta le tensioni e crea un flusso armonico tra corpo e mente, capace di trasformare il dolore in piacere.

Le tisane a base di erbe favoriscono la purificazione del corpo: questo centro è infatti associato all’elemento acqua.

GONADI: principale sede di secrezione degli ormoni steroidei. Nel maschio sono i testicoli e nella femmina le ovaie, essenziali alla funzione riproduttiva.

Utile per riequilibrare questo centro sono lunghi bagni caldi o docce con saponi e lozioni tonificanti, dedicarsi al nuoto, bere spesso acqua, piangere e gridare quando se ne sente la necessità, farsi accarezzare da persone amiche.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *