VARICI o VENE VARICOSE

Le vene sono dei vasi che permettono il ritorno del sangue al cuore, dopo che esso ha irrigato tessuti e organi; il cuore lo invia poi ai polmoni per essere liberato dall’anidride carbonica.

Le vene trasportano il sangue de ossigenato e lo fanno risalire; quindi, in psicosomatica, i disturbi attinenti le vene sono legati alle difficoltà o ai problemi e in genere, a tutto ciò che non si riesce a superare. Le vene rappresentano la capacità di far fronte alle difficoltà di risolvere problemi o migliorare quello che impedisce di vivere in un ambiente pulito o sereno.

Le varici sono dilatazioni delle vene e si manifestano, in particolare a livello degli arti inferiori;  esprimono la difficoltà di liberarsi da ciò che è fonte di problemi e che impedisce di vivere in armonia innanzitutto con noi stessi. Quando ci si trova di fronte ad un problema le vene possono gonfiarsi e dilatarsi e così appaiono le varici.

Quindi posso chiedermi se mi trovo di fronte a problemi che non riesco a risolvere: di soldi, di debiti, famigliari o di altro tipo. In psicosomatica se le varici appaiono a livello del cavo popliteo c’è la sensazione di doversi piegare sempre alle aspettative o alle esigenze dei famigliari, se sono all’addome c’è la sensazione di non riuscire a liberarsi da certe emozioni, se sono all’esofago c’è la sensazione che tutti gli sforzi che faccio per essere riconosciuto mi diano solo problemi e lo ritengo ingiusto, se sono ai testicoli significa che forse l’uomo in questione trova difficile essere uomo!

In presenza di varici si avvertono dolori in corrispondenza delle vene dilatate, senso di calore costante, affaticamento facile e edemi alle caviglie. I più esposti a questo disturbo sono coloro che assumono un atteggiamento rigido e costantemente attivo e coloro che rinunciano alla loro vitalità per il quieto vivere.

Per chi si sente eccessivamente attivo sarebbe consigliabile si prendesse una pausa; buono sarebbe il fiore di Bach Vine che lo aiuterebbe in questo percorso di ” mollare l’assiduo impegno”.

Per chi, invece, si sente sfiancato dalla vita perché ritiene indispensabile il suo sacrificarsi, si consigliano i fiori di Bach Sweet Chestnut alternato a Wilde Rose e anche di indossare un ciondolo di Citrino o Rodonite. In questo modo si imparerà a riappropriarsi di una dimensione piacevolmente attiva e a coltivare un po’ di “sano egoismo”.

Per le varici i rimedi naturali più indicati sono Achillea e Argilla con cui fare degli impacchi sulla zona interessata.

Inoltre, è importante curare l’alimentazione; meglio sia ricca di cereali integrali, legumi frutta e verdura.

Fare movimento aiuta così come fare delle docce alle gambe, alternando acqua calda e fredda e se si è al mare ottimo è passeggiare in acqua.

Evitare poi fumo, alcool, caffè.

Un massaggio linfodrenante e della riflessologia plantare che lavora sulle zone riflesse sono sicuramente degli aiuti validi.